FANDOM


Fanstasma nella macchina è il dodicesimo albo della serie a fumetti Batman (Vol 2).

Fantasma nella macchina Modifica

Sono servite solo sette parole, pronunciate nell'oscurità, per cambiare la vita di Harper Row. Sta lavorando ad un cavo rovinato di una sezione della vecchia rete elettrica di Gotham quando riceve una chiamata da suo fratello Cullen.

Alcune settimane prima, Cullen ha tentato di darle una sistemata nel loro appartamento di Narrows. Le ha fatto indossare un elegante abito rosso, sperando che potesse sembrare meno fuori luogo al Wayne Gala a cui era stata invitata. Il vestito non era nel solito stile di Harper e si era già tolta i guanti che le arrivavano al gomito, spiegando che l'invito alla serata è solo una formalità, dato che la Wayne Enterprises aveva intenzione di demolire il loro palazzo. Frustrato, Cullen la fece sedere e le spiega che tra tutto lo stress per salvargli la pelle e fuggire dal loro padre, lui vuole solo che lei si prenda una sera – quella sera – per divertirsi. Sospirando, Harper accetta di indossare una camicetta, nonostante Cullen la avverta che senza il vestito rosso non ha alcuna possibilità di attrarre qualche buon partito come Tim Drake – e far sì che Cullen possa poi sedurlo.

Mentre Cullen le sistema i capelli, Harper nota che ha il polso fasciato e comincia a interrogarlo su cosa è successo. Lui la prega di lasciarlo da solo per una notte, promettendo di rimanere al sicuro in casa, insistendo che Harper si diverta, accompagnandola alla limousine che la sta aspettando.

Al gala, mentre Bruce Wayne parla agli investitori, Harper fa razzia del cibo sul tavolo del buffet, mettendo in borsa quante più cose può. All'improvviso, una voce dietro di lei le dice che sta commettendo un grosso errore. Voltatasi, Alfred Pennyworth, contrariamente ai timori della ragazza, le consiglia di prendere anche i brownies. Alla richiesta della ragazza, il maggiordomo le mostra l'uscita.

Mentre la accompagna, Alfred intuisce che la ragazza è Harper Row, che è stata estratta tra gli abitanti di Narrows per partecipare al gala. L'uomo è confuso dalla mancanza di interesse nello sviluppo della città voluto da Bruce Wayne. La ragazza riponde di non aver alcuna speranza quando qualcuno, che molto probabilmente non è mai stato a Narrows, promette di sistemarlo.

Tornata a casa, trova la luce spenta. I singhiozzi di Cullen la mettono all'erta e raggiunge velocemente il fratello, che, tra la lacrime, spiega di essere stato malmenato per la sua sessualità: un uomo è entrato in casa per picchiarlo, tagliandogli i suoi capelli in una massa scompigliata. Cercando di confortarlo, Harper gli sistema i capelli, nonostante le proteste del fratello. Il giorno seguente, Cullen e Harper si presentano a scuola con la scritta "Checca" incisa sulla nuca; si muovono fieramente tra i corridoi, mostrando di non essere intimiditi dalle violenze subite.

Harper è cresciuta aggiuntando cose. Suo padre era bravo ad aggiustare le cose, ma mentre diventava cattivo, cominciò a rompere le cose e lei cominciò a imparare a sistemarle per conto suo. Dopo essersi emancipati da lui, Harper trovò un lavoro per la società elettrica della città e cominciò a lavorare alla rete elettrica sotterranea. La rete è molto vecchia, ma con il suo aiuto e un po' di manutenzione, continua a dare luce a Narrows.

Una notte, mentre camminavano verso casa, Haper e Cullen vennero avvicinati dagli stessi tizi che avevano pestato Cullen a casa. Harper tenta di mettersi tra loro e il fratello, ma Cullen viene colpito in faccia. Infuriata, la ragazza utilizza il suo taser contro uno degli assalitori e sfida i suoi complici a mettersi contro di lei. Sfortunatamente, gli aggressori sono troppi per i fratelli. Accerchiata, Harper pensa al giorno in cui scenderà per sistemare la rete elettrica e non riuscirà a riparare il guasto, temendo che questa potrebbe essere una situazione simile.

Improvvisamente, la strada venne invasa dal fumo e apparve Batman, che riesce ad allontanare gli aggressori. Harper e Cullen lo osservano emozionati mentre l'eroe si allontana tra i tetti, lasciandoli attoniti. Tutto quello che Harper riusciva a fare era sorridere.

Harper divenne ossessionata, cercando tutto quello che poteva su Batman. Cullen, nonostante fosse altamente grato a Batman per la sua sicurezza, cominciò a stufarsi dell'ossessione della sorella. Ignorando le sue lamentele, gli spiega come ha hackerato il sistema di telecamere della città e scoperto che ogni volta che Batman arriva nei pressi di una telecamera, il segnale salta, per poi ritornare solo quando l'eroe si è allontanato. Capisce che per fare questo, Batman deve avere una rete propria, una rete fantasma costruita parallelamente alla rete cittadina.

Investigando, ha scoperto quindici punti sulla griglia; punti in cui Batman ha modificato il mainframe per prelevare energia. Sorprendentemente, la rete fantasma non veniva utilizzata solamente per disturbare il segnale, ma anche per sostenere la griglia cittadina. In pratica, ha deviato parte della potenza destinata agli edifici della Wayne Industries per far sì che gli altri edifici potessero avere energia.

Da allora, Harper avveva modificato tutti i Bat-hub, migliorandoli. Questo, come ringraziamento, per tutto quello che ha fatto per la città. Inoltre, iniziò a seguirlo. Nel frattempo, uno degli hub era guasto e decise di aggiustarlo per aiutarlo.

Scese sotto la città e trovò la scatola distrutta. Cominciò ad aggiustarla, sapendo che solo un uomo abbastanza forte avrebbe potuto danneggiarla. Improvvisamente, apparve Batman, impegnato a confrontarsi con Squalo Tigre. Stava investigando sull'attacco dell'Artiglio alla Wayne Tower e si trovava in difficoltà. Harper pensò ad un modo alternativo per aiutarlo, e decise di chiudere una valvola: chiudendola, il tunnel si prosciugò fermando la barca. Confuso dal suo successo, Batman controllò sospettoso la valvola. Harper tornò a casa felice annunciando al fratello di aver aiutato Batman con successo.

Più tardi, Harper ha un altro incontro con Batman. Mentre la ragazza stava lavorando alla rete elettrica, lui la avvisa di smettere di tentare di aiutarlo. Quando ha sistemato l'hub, lo ha reso invisibile alle telecamere della polizia, ma lui voleva essere visto in modo che la polizia potesse piantonare l'uscita del canale e catturare lo Squalo Tigre. Batman la ammonisce che qualsiasi cosa stesse facendo, era terminata.

Sentendo ciò, Harper ha detto a se stessa le sette parole che le avrebbero cambiato la vita: «Harper Row non puoi smettere. Non esiste.»

Copertine alternative Modifica

Collegamenti esterni Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale